Visite: 113

Una persona individuata come CASO viene posta in ISOLAMENTO ovvero vengono attuate tutte le misure e precauzioni per separare quanto più possibile la persona risultata positiva al tampone al fine di prevenire la diffusionedell’infezione, durante il periodo di trasmissibilità.

Una persona individuata come CONTATTO STRETTO DI CASO COVID-19 viene posto in QUARANTENA al fine dimonitorare la sua situazione e l’eventuale insorgenza di sintomi.

MISURE DI PREVENZIONE

STATO DI SALUTE

Monitorare le proprie condizioni di salute. Misurare e registrare la temperatura corporea due volte al giorno o in caso di percezione di febbre. In caso di insorgenza di sintomi contattare il proprio Medico o Pediatra e comunicarlo al Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS.

COMPORTAMENTI

Lavare frequentemente le mani: il lavaggio delle mani con acqua e sapone è il metodo migliore di igiene delle mani, poiché l’azione meccanica è efficace per rimuovere lo sporco visibile e i microbi. Evita di toccare gli occhi, il naso e la bocca con la mani non lavate.Tossire o starnutire in un fazzoletto, smaltendolo in un contenitore per rifiuti e lavandosi immediatamentele mani.

CONVIVENTI

Mantenere una distanza di almeno un metro ed evitare ogni contatto diretto (strette di mano, baci e abbracci). In presenza di altri familiari, utilizzare la mascherina chirurgica da sostituire ogni giorno. Non condividere oggetti personali come spazzolini da denti, asciugamani, salviette, lenzuola, utensili da cucina, bevande, telefoni, computer o altri dispositivi elettronici.

CASA

Dedicare una stanza e, se possibile anche un bagno, alla persona in isolamento domiciliare/quarantena. Aerare frequentemente il locale in cui soggiorna.

PULIZIE

Detergere accuratamente, almeno una volta al giorno e comunque dopo l’utilizzo, tutte lesuperfici, in particolare i sanitari e le maniglie. Utilizzare un detergente neutro e successivamente un disinfettante efficace contro il virus: alcol etilico al 70% oppure una soluzione di ipoclorito di sodio diluita allo 0,5% di cloro attivo per i servizi igienici eallo 0,1% di cloro attivo per tutte le altre superfi ci da pulire, tenendo in considerazione i materiali e il loro utilizzo.

RIFIUTI

Nelle abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi al tampone tutti i rifiuti domestici devono essere conferiti nella raccolta indifferenziata, avendo cura di chiudere adeguatamente i sacchi utilizzando guanti monouso.

BIANCHERIA

Indossare la mascherina e utilizzare i guanti per la gestione della biancheria che deve essere gestita separatamente da quella del resto della famiglia e può essere lavata in lavatrice a 60°C usando comune detersivo.

SPOSTAMENTI

E’ vietato ogni spostamento dal proprio domicilio ad eccezione di motivi di salute e per l’esecuzione del tampone nasofaringeo.

CERTIFICATO DI AVVIO QUARANTENA

Su richiesta, il Dipartimento di Prevenzione di ATS Montagna rilascerà il provvedimento di quarantena.Tale documento potrà essere utilizzato dai lavoratori dipendenti per la richiesta del congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli, come da DL 8 settembre 2020 n.111 e circolare INPS n. 116 del 02/10/2020.

RIAMMISSIONE IN COLLETTIVITA’

Il Dipartimento di Prevenzione e Igiene Sanitaria rilascerà una attestazione di fine isolamento/quarantena:

• per tutti i casi COVID-19;

• per i contatti che hanno eseguito il tampone nasofaringeo;

• per i contatti extrascolastici al termine dei 14 giorni di quarantena.

La riammissione in collettività dei contatti stretti in ambito scolastico ASINTOMATICI, che hanno terminato il periodo di 14 giorni di quarantena senza esecuzione del tampone, potrà avveniresenza certificazione MEDICA previa comunicazione telefonica da parte degli Operatori di ATS Montagna.

Per informazioni è possibile contattare gli Operatori Sanitari del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria ai seguenti riferimenti: 334 6068261 dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30

 

Torna all'inizio del contenuto